Libreria: il Libro parlato della Unione Italiana Ciechi utilizzabile anche con il programma GuidoAusili

La prima delle biblioteche, che già erano utilizzabili col vecchio programma WinGuido, è stata replicata anche nel programma GuidoAusili.

Si tratta del Libro parlato dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, il servizio che mette a disposizione numerosi audiolibri registrati per l’utilizzo da parte delle persone cieche ed ipovedenti, piacevoli all’ascolto perché sono letti da persone vere, non da sintetizzatori di voce.

Per ulteriori informazioni, consultare: www.libroparlatoonline.it.

Chi è iscritto a quel servizio, e quindi è in possesso di un apposito identificativo personale ed una password rilasciati dall’Unione Italiana Ciechi, può cominciare ad usarlo.

Dal menu principale, si deve scegliere “Libreria”, e poi: “Libro parlato UICI”.

Il funzionamento è simile a quello di WinGuido.

Si può notare, tuttavia, che risulta molto migliorata la possibilità di ascoltare un libro parlato, interromperne l’ascolto, e poi, la volta successiva, riprenderlo dal punto in cui si era lasciato.

Così diventa più facile leggere un libro, a più riprese, fino ad arrivare alla fine.

Questo risultato è stato ottenuto con la collaborazione di Roberto Burceni, a cui vanno i nostri ringraziamenti.

C’è ancora qualcosa da dire: il nuovo sistema per il Libro parlato ha anche il pregio di integrarsi con quello precedentemente realizzato, e tuttora in uso, in WinGuido.

Vuol dire che un libro prelevato con GuidoAusili risulta leggibile anche con WinGuido, e viceversa, senza bisogno di fare ulteriori operazioni di importazione o sincronizzazione.

Un bel cambiamento rispetto alle prime realizzazioni fatte per GuidoAusili, circa otto anni fa, che erano scollegate dalle loro equivalenti in WinGuido, come se fossero cose diverse.

Ma c’è una ragione per questo.

A quei tempi, ancora non avevamo chiare le idee su quale sarebbe stato il futuro di WinGuido, e pensavamo che i due programmi, il vecchio WinGuido e GuidoAusili, avrebbero potuto prendere strade diverse.

Adesso invece le cose sono cambiate: i due programmi sono destinati a marciare insieme, e quindi faremo in modo che rimangano integrati l’uno con l’altro.

edicola on line per non vedenti: si aggiunge il Giornale di Sicilia

Il nuovo giornale, adattato all’utilizzo da parte degli utenti ciechi ed ipovedenti, può già essere consultato con il programma GuidoAusili e con le relative App iOs e Android.

Dal menu principale, si deve andare in:

Quotidiani,

Oggi,

Il Giornale di Sicilia.

Segue un menu con cui si può scegliere tra due edizioni locali:

Palermo, oppure:

Trapani – Agrigento – Caltanissetta – Enna.

Buona lettura ai nostri utenti, in particolare a quelli siciliani.

GuidoAusili: Nuovo sistema di scrittura con suggerimenti durante la digitazione

Questa funzionalità di scrittura è utile in particolare a quelli che scrivono lentamente, e che, a torto o ragione, ritengono che scrivere con il computer non rientri tra le cose più facili di questo mondo.

Dunque, a queste persone potrebbe risultare comodo un sistema che, mentre si scrive, suggerisca come completare le parole, in base alle prime lettere già scritte.

Chi desidera attivarlo, deve andare in: “Configurazione”, “Scrittura”, “Suggerimenti”, e scegliere: “Attivati”.

Questo sistema di suggerimenti, per poter funzionare al meglio, ha bisogno che il computer sia connesso ad Internet.

In mancanza della connessione Internet funziona ugualmente, utilizzando il dizionario di Microsoft Word, ma i risultati sono meno validi.

Come funziona? Mentre l’utente scrive, si sente pronunciare dal sintetizzatore di voce una parola che ancora non è stata finita di scrivere: quello è un suggerimento.

Ad esempio: se si scrive “Che bella gi”, e il sintetizzatore di voce, all’improvviso, di sua iniziativa, dice: “giornata”.

Quello è un suggerimento.

Si può scegliere di accettarlo, oppure no.

Per accettare il suggerimento, si deve premere il tasto: Invio, oppure il tasto: Freccia destra.

Se si accetta il suggerimento, la parola “giornata” sarà automaticamente riportata nel testo che si sta scrivendo, e si potrà proseguire a scrivere la parola successiva.

E se invece “giornata” non era quello che si intendeva scrivere?

Basta ignorare il suggerimento, e continuare a scrivere normalmente.

Ad esempio, se quello che si intendeva scrivere non era “Che bella giornata”, bensì “Che bella gioventù”, si continua a scrivere e si prema la lettera o, e poi la lettera v.

A questo punto, il sistema propone un altro suggerimento, che questa volta è proprio “gioventù”.

E’ dunque possibile accettarlo, e premere Invio, oppure la Freccia Destra, per ottenere la frase completa.

I suggerimenti, tuttavia, possono essere anche più di uno.

Quello che ci si sente proporre dal sintetizzatore di voce è soltanto il primo, ma possono essercene anche altri.

Per esaminarli tutti, è sufficiente scorrerli con i tasti freccia Sopra e Sotto, proprio come se fossero le voci di un menu.

E quando si trova il suggerimento desiderato, lo si può accettare, confermandolo con il tasto Invio, o con la Freccia Destra.

QR code per non vedenti, altre funzionalità: SMS, WhatsApp, coordinate geografiche

A seguito del sistema di generazione dei codici QR, di cui alla precedente notizia, sono state introdotte altre funzionalità. In particolare, ne sono state aggiunte altre 3:

1. Invio di messaggi SMS;

2. Invio di messaggi WhatsApp;

3. Acquisizione di coordinate geografiche.

Dal seguente link è possibile trovare delle istruzioni dettagliate per capire come effettuare le operazioni di generazione dei codici: http://www.winguido.it/new_23060.htm

Inoltre, sono stati introdotti dei comandi fissi nel programma multifunzione per non vedenti GuidoAusili per poter generare i codici QR con maggiore facilità.

Il comando di tastiera per la generazione del codice QR, ora disponibile in ogni menu di GuidoAusili, è: Control, Q.

Mentre, per chi usa i comandi vocali, la parola equivalente da pronunciare è: QRCode.

Con questi comandi, si genera a schermo il codice QR corrispondente alla voce di menu su cui ci si trova.

E un dispositivo esterno, quale un telefono cellulare, può rilevarlo nello schermo, acquisirlo e interpretarlo.

Edicola on line per non vedenti: ripristinati tutti i quotidiani

Siamo tornati a regime con i giornali quotidiani.

Abbiamo ripristinato tutti i quotidiani ad uso delle persone cieche ed ipovedenti che avevamo perso quando, una ventina di giorni fa, erano passati in gestione al Gruppo Editoriale SAE. I quotidiani ripristinati sono:

Il Tirreno,

Gazzetta di Modena,

La Nuova Sardegna,

La Nuova Ferrara,

Gazzetta di Reggio.

Rammentiamo che i nostri giornali quotidiani adattati all’utilizzo da parte di persone non vedenti ed ipovedenti possono essere consultati con i seguenti sistemi:

– il programma WinGuido per non vedenti, realizzato dalla Società GuidoAusili;

– il programma GuidoAusili per non vedenti, realizzato dalla Società GuidoAusili;

– l’edicola on line per non vedenti di GuidoAusili, corrispondente all’indirizzo www.guidoausili.com/edicola;

– la App GuidoAusili per dispositivi mobili, funzionante sia su dispositivi Apple sia su dispositivi Android;

Per l’accesso alla consultazione dell’Edicola, occorre essere stati abilitati certificando la condizione di disabilità visiva o comunque di impedimento alla lettura, mediante invio all’indirizzo info@guidoausili.com della copia di un documento da cui risulti tale condizione.

QR code per non vedenti ed ipovedenti generati dal programma GuidoAusili, per essere inquadrati e usati dai telefoni cellulari

Da tempo eravamo alla ricerca di una soluzione che consentisse di eseguire una telefonata dopo avere trovato il numero da chiamare nella rubrica di GuidoAusili.

Ed eccolo il sistema: il QR code!

Un QR code, acronimo di “Quick Response code,” è un tipo di codice a barre bidimensionale, che si presenta sotto forma di un disegno contenuto in un quadrato, costituito da moduli neri su uno sfondo bianco. Questi codici possono essere facilmente scansionati e letti da dispositivi come smartphone, tablet e telecamere, attraverso l’uso di applicazioni specifiche o fotocamere integrate.

Da oggi, è possibile far generare da GuidoAusili un codice QR da far apparire nello schermo del computer per favorire l’autonomia delle persone non vedenti ed ipovedenti.

Il comando di tastiera per la generazione del codice QR, disponibile in ogni menu di GuidoAusili, è: Control, Q.

Mentre, per chi usa i comandi vocali, la parola equivalente da pronunciare è: QRCode.

A questo punto basta inquadrare il codice con il telefono cellulare: quello riconosce il numero di telefono, e propone di usarlo per telefonare. Basta fare un paio di click sul cellulare, e la telefonata parte, senza che si sia dovuto digitare nessun numero.

Se si va nella rubrica, e si trova un numero di telefono, posizionandocisi sopra e premendo Invio si apre un nuovo menu, che propone: “QR code da inquadrare”.

Scegliendo quella voce, il QR code appare nello schermo: basta inquadrarlo con il cellulare, usando una app per il riconoscimento dei QR code.

La manovra dovrebbe essere abbastanza facile da eseguire anche per gli ipovedenti.

I non vedenti totali potranno avere più difficoltà nel posizionare il cellulare in modo che inquadri il codice QR, ma supponiamo che potranno anche loro imparare a farlo.

Il codice viene fatto apparire al centro dello schermo.

Dopo che il cellulare ha riconosciuto il numero di telefono attraverso l’inquadramento del QR code, bastano poche operazioni per far eseguire la telefonata.

Ma non è finita, questo sistema si può prestare a numerosi altri utilizzi.

Supponiamo di aver trovato, con GuidoAusili, un video di YouTube che ci interessa.

Però, anziché ascoltarlo con il computer, vogliamo ascoltarlo con il telefono.

Come si fa? In GuidoAusili ci si posiziona sopra la voce di menu relativa a video in questione, e si preme Alt per andare nelle funzioni locali.

Qui appare la funzione: “Ottieni l’indirizzo YouTube”.

Dopo averla eseguita, appare un menu che elenca i possibili usi che possiamo fare dell’indirizzo ottenuto.

Tra questi, c’è anche la nuova funzione: “QR code, la inquadrare”.

Se la eseguiamo e inquadriamo il QR code con il telefono, cosa succede? Che il video di YouTube va in esecuzione nel telefono.

La stessa cosa si può fare con l’indirizzo di un sito Internet, dopo averlo trovato con GuidoAusili: si preme Alt per andare nelle funzioni locali, si sceglie: “Copia voci menu”, e poi “Solo voce selezionata”.

E poi ancora, dal menu che elenca i possibili usi, si sceglie “QR code, da inquadrare”.

Il resto l’avete già capito: inquadrandolo con cellulare, si può accedere alla navigazione in quel sito Internet.

Le voci Windows OneCore utilizzabili con GuidoAusili

Integrate ed utilizzabili nel programma GuidoAusili le voci Windows OneCore.

Per utilizzarle basta andare nel menù Configurazione, Sintetizzatore di voce, Ordinario, Tipo, Microsoft.

Premendo il tasto Alt per andare nelle funzioni locali si deve scegliere: Elenco sintetizzatori SAPI5.

Il programma propone la sintesi vocale Microsoft Cosimo – Italian (Italy)

Per attivarla basta premere il tasto invio.

Ma non finisce qui! Ce ne sono altri, in varie lingue, che vengono proposte per l’attivazione: Microsoft Ivan, Bulgaria, Microsoft Helena, Spagna, Microsoft Pablo, Spagna, e così via.

YouTube: nuova funzione che suggerisce dei nuovi video

A seguito degli sviluppi relativi al funzionamento ed integrazione di YouTube è stata implementata la possibilità di effettuare una ricerca globale in YouTube, che viene usata per suggerire all’utente dei nuovi video da ascoltare, basandosi sulle sue preferenze personali desunte dagli ultimi video ascoltati.

Questa nuova funzionalità è stata realizzata prendendo lo spunto di qualcosa che ha scritto la nostra utente Daniela nell’ultimo racconto da lei pubblicato, “Giornata quotidiana”, che potete leggere andando in: Chat e giochi, Racconti, Racconti già iniziati, Giornata quotidiana.

Daniela ha scritto: “su YouTube, tu devi cercare una cosa che conosci ad esempio, una canzone. Alexa, invece, le invia secondo le tue preferenze e così, che ho conosciuto Michelle Pepe, canzoni che non conoscevo, musiche eccetera. Che poi col Computer, le trovo e le scarico, ok. Ma è Alexa che me le manda. Me le fa conoscere.”

Dunque, vogliamo forse essere da meno di Alexa? Non sia mai detto.

Così, quella funzione è stata realizzata, ed è stata inserita nel menu di YouTube, chiamandola:

“Per te, video suggeriti”

e potrà consentire a Daniela di fare a meno di ricorrere ad Alexa, per scoprire qualcosa di nuovo in linea con i suoi gusti.

Perché chiamarla in questo modo insolito, anziché semplicemente “Video suggeriti”? Per almeno tre motivi:

perché non si confondesse con l’altra voce, già esistente, “Video consigliati”, che invece presenta un menu fisso di video consigliati da noi di GuidoAusili;

perché la dicitura “Per te” rendesse evidente che è una funzione personalizzata, e non un menu fisso;

perché fosse facilmente raggiungibile premendo il tasto P come Palermo, dato che altre voci con la lettera p in quel menu non ce ne sono.

Pulizia del computer dai file temporanei, nuova funzione

In risposta ad una delle ultime proposte ricevute, nel programma GuidoAusili è stata aggiunta una funzione per pulire il computer dai file temporanei non più necesssari, e dalla cache di Internet.

La nuova funzione si chiama “Pulizia del computer”, e si può eseguire come funzione locale dal menu principale, oppure dal primo menu della Gestione file.

La pulizia del computer consente, a scelta, di vuotare anche il cestino dei file cancellati, con l’avvertenza che dopo non sarà più possibile recuperare i file accidentalmente cancellati.

Si consiglia, per tenere in buona efficienza il computer, di eseguire la pulizia almeno una volta al mese

Display Braille: aggiunti HIMS Edge e BrailleSense

Altri display Braille si aggiungono all’elenco di quelli utilizzabili con GuidoAusili.

Questa volta tocca a HIMS Edge e a BrailleSense, prodotte dalla HIMS Inc.

Devono prima essere stati già configurati per funzionare in modalità bluetooth, poi si può entrare in GuidoAusili che dovrebbe automaticamente riconoscerne la presenza.

Se così non dovesse essere, si può andare in: Configurazione. Barra Braille. Tipo. e quindi scegliere: HIMS Edge, oppure: BrailleSense.

Se ancora non dovesse funzionare, potete rivolgervi al nostro servizio di assistenza.

La caratteristica di questi display Braille è che, a differenza degli altri, possono essere usati non solo per leggere quello che dice il programma, ma anche per scrivere, quando ci si trova in un campo di testo.

A questo scopo, si devono usare i tasti tipo dattilobraille, presenti nel display.